Nizza di Sicilia. Il sindaco Giuseppe Di Tommaso: ”Situazione economica sensibilmente migliorata”

NIZZA DI SICILIA – «La situazione economica è sensibilmente migliorata». Lo sostiene il sindaco Giuseppe Di Tommaso (nella foto), secondo il quale «con l’approvazione da parte del Consiglio comunale, nella prossima seduta, del Rendiconto finanziario 2013, il Comune di Nizza cesserà di essere in ente strutturalmente deficitario e pertanto dal 2014 non sarà più soggetto ai vincoli che hanno caratterizzato i problemi finanziari comunali degli ultimi tre anni». Dall’esame del rendiconto finanziario del 2013, recentemente approvato dalla Giunta, si evince che il Comune ha rispettato il patto di stabilità interno e, inoltre, dalla tabella relativa all’accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitari, risultano rispettati 6 parametri sui 10 richiesti: uno in più rispetto a 5 parametri rispettati nel 2012. Dal documento contabile risultano, inoltre, minori residui attivi per un milione e 64mila euro, perché stralciati dal conto del bilancio 2013 e riconosciuti insussistenti mentre risultano minori residui passivi per 896mila euro, perché stralciati dal conto del bilancio e riconosciuti insussistenti o prescritti. Infine, dal quadro riassuntivo della gestione di competenza, risulta un avanzo di amministrazione di 166mila 629 euro, mentre da quello della gestione finanziaria risulta un avanzo di amministrazione di 1.334 euro. «Altri provvedimenti posti già in essere dall’inizio del 2014 – ha spiegato il sindaco Di Tommaso -, come per esempio il piano di rientro dalle anticipazioni di cassa della Tesoreria ed il piano di contenimento delle spese di quest’anno, hanno notevolmente migliorato la situazione economica del Comune, che ha consentito il puntuale pagamento degli stipendi mensili ai dipendenti. Ad aprile – ha aggiunto il primo cittadino – addirittura l’accreditamento degli stessi è avvenuto il giorno 24. Tutto ciò malgrado i persistenti ritardi delle contribuzioni statali e soprattutto regionali» .Di Tommaso ostenta ottimismo: «Con l’entrata in vigore della nuova disposizione per i pagamenti dei debiti della Pubblica amministrazione, lo scenario finanziario comunale diventerà normale».

Leave a Response