Alì Terme. Fontana in piazza S.Rocco nel degrado, un “pezzo di storia” che va recuperato

ALI’ TERME – ”Adottiamo e salviamo la fontana”. Questo potrebbe essere uno degli slogan per ridare dignità alla fontana comunale dell’ex piazza San Rocco, in pieno centro abitato ad Alì Terme. Venne realizzata nel 1953 ma da anni è stata abbandonata e rischia di cadere a pezzi. A dire il vero, anni addietro la vasca fu intonacata alla meno peggio con cemento per evitare che si frantumasse del tutto. Rimane, però, lo spettacolo indecoroso. La parte centrale è ormai distrutta e con la vasca ricolma di putrida acqua piovana. Nessuna traccia del mosaico con la quale era stata decorata. Gli aliesi più anziani la ricordano in tutto il suo splendore: luci multicolori, acqua zampillante, pesci rossi. Una fontana che aveva dato un ulteriore tocco di stile a piazza San Rocco costruita, quest’ultima, nello stesso periodo su uno spiazzo polveroso e degradato. Un angolo della cittadina termale che a quel tempo e per molti anni avvenire fu punto di riferimento per gli aliesi, il salotto buono per occasioni di incontro, con piante e alberi ben curati. La fontana è da ritenere, indiscutibilmente, uno spaccato importante del vissuto sociale degli anni ’50, simbolo dell’inizio della rinascita del dopoguerra e delle lotte politiche aliesi per il riscatto della classe meno abbiente, emarginata. La fontana fu disegnata dal cav. Baratta e voluta dall’indimenticato sindaco comunista Vittorio Barbera. Ecco perché va recuperata e custodita gelosamente per le future generazioni.

Leave a Response