Taormina. Crisi nella maggioranza, Giardina annuncia a sorpresa una Giunta tecnica

TAORMINA – Chissà se gli assessori (per il momento sospesi) della Giunta Giardina avrebbero mai pensato che ieri il sindaco avrebbe manifestato l’intenzione di dare vita ad un esecutivo tecnico. Eppure così è stato. Il primo cittadino di Taormina durante il Consiglio comunale di ieri sera ha spiazzato tutti, compresa la sua maggioranza, annunciando la creazione di una “Giunta del sindaco” così l’ha definita Giardina che è stato categorico: “Non accetto condizionamenti dai partiti o dai gruppi politici di maggioranza – ha detto – basta con queste inutili litigi – ha aggiunto Giardina – la città mi ha conferito un mandato e io lo porterò a termine”. Una presa di posizione forte, un pugno duro che certo non lascerà indifferenti gli schieramenti politici che lo scorso giugno hanno sostenuto l’elezione a sindaco di Giardina. La discussione in Consiglio nasce da un odg urgente presentato dal gruppo d’opposizione “Insieme si può”, sulla situazione politica taorminese, tutt’altro che rosea in questo momento. Una giunta tecnica scontenterebbe i gruppi politici di maggioranza, ormai convinti della riconferma degli ex assessori. Al massimo era previsto un giro di deleghe, mantenendo però le medesime persone. Ed invece Giardina ieri ha ribaltato la situazione. Stando ad alcune indiscrezioni del nuovo esecutivo potrebbe fare parte anche l’ex assessore regionale Nino Bartolotta. Sarebbe davvero una scelta clamorosa da parte di Giardina, la scelta di politici avulsi da contesto politico taorminese. Che il sindaco però rimandasse la nomina della nuova Giunta era nell’aria. Ma nel consiglio comunale di ieri sera si è discusso anche di Asm, rimane ancora irrisolto il nodo del nuovo liquidatore. Ma sul futuro dell’azienda Giardina brancola ancora nel buio: “Bisogna prima conoscere la situazione finanziaria reale della municipalizzata – ha detto – e poi decideremo come procedere. Non escludo di poter affidare i servizi a Palazzo dei Giurati… NEL TG90 DEL 11 APRILE, IL SERVIZIO INTEGRALE

Leave a Response