S. Teresa. Mancata istituzione delle Consulte comunali, l’opposizione ”interroga” il sindaco

SANTA TERESA DI RIVA – Che fine hanno fatto le Consulte comunali? Lo ha chiesto al sindaco e al presidente del Consiglio di Santa Teresa il gruppo di minoranza «Città Libera», che ha presentato un’interrogazione sull’argomento. Nel documento, firmato da David Trimarchi, Sebastiano Pinto, Santino Veri e Antonio Di Ciuccio (manca la firmata di Franco Brancato, fuori sede per lavoro), i consiglieri di opposizione spiegano che l’art. 90, comma 4, dello Statuto comunale prevede di istituire la «Consulte comunali». Dai sei originariamente previsti, gli organismi consultivi sono stati ridotti a tre, accorpando tra loro materie ritenute affini dell’Amministrazione comunale. Così aveva deciso il Civico consesso santateresino nell’agosto dello scorso anno. Sembrava il preludio alla costituzione delle Consulte e invece quasi un anno dopo sull’argomento è calato il più assoluto silenzio. La minoranza, attraverso l’interrogazione, prova a riaccendere i riflettori e soprattutto di cercare di comprendere quali sono le reali intenzioni dell’Amministrazione. «Attraverso l’istituzione delle Consulte – hanno spiegato i consiglieri di “Città Libera” – il Comune valorizza e promuove la partecipazione delle associazioni locali e dei singoli cittadini all’Amministrazione locale. Inoltre, le Consulte comunali sono degli organismi che hanno funzione propositiva, consultiva e orientativa su argomenti che assumono particolare rilevanza per la comunità cittadina». I consiglieri Trimarchi, Pinto, Di Ciuccio e Veri chiedono quindi al sindaco De Luca e al presidente del Consiglio Lo Giudice «se l’Amministrazione intende attivare tali consulte, considerato che il regolamento che le istituisce è stato approvato in seduta di Consiglio comunale del 19 agosto 2013».
«Città Libera» ha chiesto quindi l’inserimento dell’interrogazione all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale. Sulla mancata istituzione delle Consulte cittadine era più volte intervenuto anche il Circolo locale del Pd, evidenziando l’importanza degli organismi per la partecipazione dei cittadini alla scelte amministrative.
Sotto questo profilo, la scelta dell’Amministrazione è stata invece quella di puntare prima sulla costituzione dei Comitati di quartiere. Successivamente, era stato annunciato dal sindaco, sarebbero state istituite anche le Consulte. In che tempi, però, lo chiarirà la risposta all’interrogazione presentata dalla minoranza.

Leave a Response