Nizza di Sicilia. Dopo le dimissioni di Gregorio la Brigandì risponde: “Abbiamo sempre lavorato in team”

NIZZA DÌ SICILIA- A pochi giorni dalle dimissioni di Carlo Gregorio dal gruppo di minoranza “Libera Nizza” arriva puntuale la risposta del capogruppo Mimma Bringandì. “Ho appreso dalla stampa delle dimissioni del consigliere Gregorio, in quanto lo stesso non le ha comunicate preventivamente ai componenti del gruppo di minoranza, come sarebbe stato richiesto dalla prassi istituzionale. A parte la normale dialettica che può esservi in un gruppo politico, non ritengo che vi fossero motivazioni tali, da giustificare le dimissioni. Prendo atto, comunque – continuail capogruppo Brigandì – che l’ex componente del gruppo ‘Libera Nizza’ non dà delle motivazioni politiche alla sua fuoriuscita ma adduce degli argomenti pretestuosi e facilmente smentibili”. In risposta a quanto affermato da Carlo Gregorio, che aveva sostenuto come all’interno del gruppo ‘Libera Nizza’ non ci fosse stato lavoro di squadra ma prevalessero il personalismo, la voglia di primeggiare e di apparire, lamentando che alcune iniziative dei consiglieri comunali venissero frenate o addirittura osteggiate dal capogruppo, fino ad arrivare a riprendere e censurare alcuni interventi durante le sedute del Consiglio comunale, Mimma Brigandì ribadisce che il gruppo di minoranza ‘Libera Nizza’ ha sempre lavorato in team decidendo a maggioranza tutte le iniziative intraprese, senza preclusioni o censure da parte sua in qualità di capogruppo, “in quanto – sottolinea la Brigandì – non ne avrei avuto la facoltà o l’autorità per farlo”. LE DICHIARAZIONI INTEGRALI NEL TG90 DEL 25 MARZO

Leave a Response