Alì Terme. Vergognoso spettacolo, liquami di fogna sulla spiaggia

ALI’ TERME – Liquami di fogna a cielo aperto sulla spiaggia, all’altezza del torrente Alì (nella foto). Da un pozzettone sotto il ponte del lungomare raggiungibile facilmente da piazza monumento ai Caduti, fuoriescono liquami che vanno a finire sulla spiaggia formando un vero laghetto. Una vergogna, uno schiaffo alla natura. I rivoli delle acque fognarie inquinano inoltre diversi metri del tratto di spiaggia sul quale scorrono e che poi vanno a finire nel pantano. Non si tratta di solo degrado ambientale ma pure di un potenziale rischio per la salute pubblica. Uno spettacolo mortificante sotto gli occhi di tutti se si tiene conto che quel laghetto e il fiumiciattolo di acque schiumose che lo ”irrigano”, si trovano sottostanti il frequentatissimo lungomare, nelle vicinanze dell’istituto Maria Ausiliatrice e a un centinaio di metri da piazza Morano. L’emergenza sulla spiaggia sarà stata probabilmente causata da un’avaria ad un tratto della condotta fognaria che ha provocato lo sversamento dal pozzetto, impedendo così ai reflui di raggiungere il depuratore di Nizza Sicilia. Comunque siano andate le cose poco importa. Contano invece le segnalazioni pervenutaci da decine di aliesi indignati da quell’indecoroso scenario. Considerata l’estensione del ”laghetto” maleodorante formatosi sulla spiaggia, si ritiene che dal pozzetto i reflui fuoriescono ormai da giorni ma nessuno fino adesso è intervenuto a porvi rimedio magari perché non a conoscenza del gravissimo problema. Giriamo la segnalazione all’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Marino e all’assessore all’Igiene e sanità, Maria Rita Muzio, affinché si adoperino per eliminare in tempi rapidi la scandalosa e pericolosa realtà igienico-sanitaria. Alla parte di competenza politico-amministrativa non è escluso che possa affiancarsi un intervento di coloro, che ai vari livelli, hanno il compito istituzionale di tutelare la salute pubblica e l’ambiente

Leave a Response