Nizza di Sicilia. Il Consiglio conferma l’incarico ai due componenti del Nucleo di valutazione

NIZZA DI SICILIA  – Non è passata in Consiglio la mozione della minoranza relativa alla revisione del regolamento di organizzazione degli Uffici e dei Servizi e l’approvazione di un apposito regolamento per il Nucleo di valutazione comunale. Ma dalla maggioranza e, in particolare dal sindaco Giuseppe Di Tommaso, sono arrivati segnali di apertura. Il primo cittadino ha convenuto sul fatto che, alla luce delle nuove normative, si debba provvedere alla predisposizione di un regolamento per il Nucleo di valutazione. Maggioranza e minoranza, però, non si sono trovati d’accordo sulla revoca delle nomine del Nucleo, effettuate il 29 gennaio e che tante polemiche avevano sollevato negli ambienti d’opposizione. Sia il Pd che il gruppo di minoranza avevano protestato per l’importo delle indennità corrisposte ai componenti dell’organismo e sulla mancanza di trasparenza nelle scelte di nomina. Il capogruppo Mimma Brigandì ha ribadito la necessità di predisporre un apposito regolamento che disciplini il Nucleo, adeguandolo alle normative vigenti sulla trasparenza, sul contenimento della spesa pubblica. La minoranza ha chiesto che le nomine non debbano avere più carattere discrezionale, ma essere fatte con avviso pubblico e che ai componenti del Nucleo si corrisponda un gettone di presenza. La mozione, che prevedeva anche la revoca delle nomine, non è passata: 7 gli astenuti nelle file della maggioranza (il capogruppo Alessandro Interdonato è uscito dall’aula) e solo 3 i favorevoli (Brigandì, De Filicaia e Gregorio). Assenti Francesco Miceli, per la minoranza, e il consigliere indipendente Paolo Scalici.

Leave a Response