Formazione, condannati assessori e dirigenti. Tra questi anche l’ex assessore messinese Santi Formica

PALERMO- La Regione chiede il conto per gli extra budget assegnati agli enti di Formazione. Anche il secondo filone dell’inchiesta della Corte dei Conti sulla Formazione, è arrivato alla sentenza di primo grado. I giudici hanno condannato alti dirigenti e amministratori regionali per il secondo troncone relativo alle somme che la Regione ha erogato nel corso degli anni ad Enti di Formazione attraverso il sistema degli extra budget, ovvero somme non indicate nella fase di presentazione e finanziamento del progetto, ma successivamente, in seguito alla semplice presentazione di nuove richieste legandole al fatto che il contributo non era bastato per coprire le spese. Sono 4 i milioni da restituire. L’attuale segretario generale Patrizia Monterosso dovrà riconsegnare alla Regione quasi 1 milione e 279 mila euro. L’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo 220 mila euro. Condannati anche gli ex assessori Santi Formica, con 379 mila euro, Carmelo Incardona, 830 mila euro, Luigi Gentile, 224 mila euro, la dirigente Alessandra Russo 378 mila euro, Maria Carmela Di Bartolo, 474 mila euro, Salvatore di Francesca, 108 mila euro e l’ex ragioniere generale Nino Emanuele, 365 mila euro. Tutti sono stati condannati anche al pagamento delle spese legali. Unica assolta Loredana Esposito, direttore presso la Ragioneria Centrale.

Leave a Response