Finanziamento regionale di 41 milioni per gli asili nido di S.Teresa, Nizza, Taormina e Letojanni

Sorridono S. Teresa, Nizza, Taormina e Letojanni. Sono questi, relativamente alla zona jonica, i comuni siciliani ammessi al finanziamento dell’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, che destina complessivamente 41milioni di euro per la costruzione e l’ampliamento di asili nido e micronido comunali. Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione. I fondi arriveranno attraverso il Po Fesr 2007/2013, obiettivo operativo 6.3.1.3. Oltre alla costruzione di nuove strutture o all’ampliamento di quelle già esistenti, le somme stanziate serviranno anche per la gestione delle attività per i prossimi tre anni. Tra gli esclusi, sempre per quanto riguarda la zona jonica, figurano i progetti presentati dai Comuni di Roccalumera e Fiumedinisi, che invece erano stati ammessi in prima battuta. Nel caso di Roccalumera, nonostante alcuni solleciti, l’Ente locale non avrebbe riscontrato nei termini previsti quanto richiesto nelle note di diffida. Nel caso di Fiumedinisi, invece, l’Amministrazione comunale avrebbe prospettato problematiche che non presentano rapida soluzione e comunque ritenute dalla Regione non compatibili con la prosecuzione dell’iter di finanziamento. Per quanto riguarda i progetti finanziati, a Nizza è prevista la ristrutturazione e l’adeguamento asilo nido che passa da 60 posti a 75, con un contributo assegnato di 521.432 euro, un contributo ammissibile conto gestione (3 anni) di 292.500 euro, per un totale di 813.932 euro (compartecipazione 48.000 euro). Dieci posti in più saranno realizzati anche a Santa Teresa. Il progetto di ampliamento e adeguamento dell’asilo nido prevede l’aumento dei posti da 46 a 56. Il contributo assegnato è di 525.999 euro, il contributo ammissibile conto gestione (3 anni) è di 75.000 euro, per un totale di 600.999 euro (compartecipazione 48.419 euro). A Letojanni sarà costruito un micronido da 24 posti aumentabili a 48 (finanziamento di 825mila euro). A Taormina, infine, l’asilo nido prevede 60 posti aumentabili a 120 (1.173.000 euro).

Leave a Response