Messina. Sgominata banda di srilankesi, per anni aveva terrorizzato la loro comunità

MESSINA – Undici giovani cittadini di origine srilankese, sono stati arrestati a conclusione di un’operazione congiunta carabinieri-polizia, che avevano iniziato le indagini nel 2011. Tre si sono resi irreperibili, mentre altri cinque risultano indagati. Sono accusati di estorsione, lesioni, minacce, violenze, violazioni di domicilio e porto d’armi. Secondo gli inquirenti, la banda aveva preso di mira la comunità cingalese residente a Messina. In alcune circostanze, i componenti dell’associazione criminale avevano fatto ricorso a minacce e aggressioni per condizionare e gestire la vita dei loro connazionali. A capo della banda, che disponeva di armi e uomini pronti a tutto, il quarantenne Fernando Nalin Parsanna. Tra gli episodi accertati dagli inquirenti, il pestaggio a sangue di un giovane cingalese che venne rapinato di una collana d’oro. Ad accerchiare il ragazzo furono circa venticinque suoi connazionali.

Leave a Response