Concorso esterno all’associazione mafiosa, condannato a 6 anni e otto mesi l’ex presidente della Regione Lombardo

Il Gup di Catania ha condannato a sei anni e otto mesi di reclusione l’ex presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, concorso esterno all’associazione mafiosa. Lo ha assolto dal reato di voto di scambio. Il giudice Marina Rizza ha anche rinviato a giudizio suo fratello Angelo Lombardo, ex deputato nazionale del Mpa. Sei anni e otto mesi di reclusione per concorso esterno all’associazione mafiosa, che assorbe anche il reato elettorale con Cosa nostra, e proscioglimento per l’ipotesi di voto di scambio con il clan Cappello. E’ il dispositivo del Gup Marina Marina Rizza sull’ex governatore Raffaele Lombardo. Il Gup ha disposto anche la trasmissione alla Procura degli atti che la stessa Dda aveva prodotto di un’intercettazione nella sede del direttore e editore del quotidiano La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo.

Leave a Response