S. Agata Militello. Appalti pilotati, coinvolti politici e dirigenti dell’Utc. Indagato l’ex sindaco e attuale senatore Bruno Mancuso

S. AGATA MILITELLO – Misure cautelari del Gip del Tribunale di Patti su richiesta della Procura per presunti appalti truccati al comune di S. Agata Militello. Il provvedimento, nei confronti di 8 persone accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa di liberi incanti, abuso d’ufficio e falso. Tre di queste persone sono ai domiciliari, quattro hanno il divieto di dimora e una l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Altre 11 persone sono state raggiunge da un’avviso di garanzia perchè indagate nel medesimo procedimento. Tra gli indagati figura anche l’ex sindaco di Sant’Agata di Militello e attuale senatore del Nuovo Centrodestra Bruno Mancuso. Le persone arrestate sono l’ex dirigente dell’ufficio tecnico comunale ingegnere Giuseppe Contiguglia, ed i funzionari architetto Antonino Naso e l’ingegnere Calogero Silla, entrambi appartenenti allo stesso ufficio. Divieto di dimora a Sant’Agata per l’architetto Carmelo Gambadauro, sempre dell’ufficio tecnico santagatese. Divieto di dimora a Capri Leone per tre tecnici esterni, Francesco Armeli, residente a Capo d’Orlando, Francesco Spitaleri di Giardini Naxos e Sebastiano Liuzzo di Castell’Umberto.
Un collaboratore amministrativo dell’ufficio tecnico santagatese, Maria Grazia Meli Bertolone, ha invece ricevuto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia. Sono inoltre indagate undici persone tra le quali l’ex sindaco di Sant’Agata di Militello e attuale senatore del Nuovo centro Ddestra Bruno Mancuso.

 

Leave a Response