Giardini Naxos. Aro, il sindaco Lo Turco lancia un ultimatum a Giardina: “Ci dica se ha intenzione di aderire”

GIARDINI NAXOS – Se i sindaci dell’Aro “Valle del Nisi” sono esasperati dall’anomala latitanza del primo cittadino di Alì Pietro Fiumara che ancora non ha chiarito se intende aderire o meno all’Ambito di raccolta ottimale, anche i colleghi dell’aro del comprensori taorminese rivolgono un ultimatum all’amministrazione della Città del centauro che in merito alla gestione del settore rifiuti sembra avere le idee ancora confuse. E’ il sindaco di Giardini Naxos nello Lo Turco a chiedere chiarezza al collega Eligio Giardina che dopo aver dato la propria disponibilità ad entrare nell’Aro adesso sembra intenzionato a seguire altre strade: “Avevamo firmato tutti insieme lo scorso agosto – dice Lo Turco – adesso chiediamo a Taormina di dirci ufficialmente quali siano le loro intenzioni. Noi – continua – il primo cittadino naxiota – andremo comunque avanti con il nostro progetto comprensoriale, è necessario fare delle scelte definitive”. Nello Lo Turco chiede chiarezza e Taormina che in effetti non ha mai fatto mistero di voler affidare il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, attualmente gestito da Messinambiente, all’Asm. “Rispetteremo qualsiasi scelta da parte del comune della Perla, ma ce lo comunicassero” dice amareggiato Lo Turco che comunque è determinato insieme ai colleghi di Gallodoro, Letojanni, Castelmola, Gaggi, Mongiuffi Melia. Il protocollo d’intesa per l’istituzione dell’Aro è stato già firmato e martedì prossimo – annuncia il primo cittadino di Giardini – procederemo all’approvazione del progetto accelerando il più possibile le procedure”. Insomma con o senza Taormina l’ambito di raccolta ottimale entrerà in funzione. Parola di Nello Lo Turco.

Leave a Response