Furci Siculo. Il Comune batte cassa e mette in vendita le case popolari

FURCI SICULO – Avviate le procedure per la dismissione delle case popolari di via dei Cipressi. Una volta ultimate le procedure, gli aventi diritto potranno riscattare gli alloggi e diventarne proprietari. In questa direzione si rende necessario procedere alla catastazione degli immobili, per la quale l’Amministrazione comunale ha impegnato, con propria delibera, 8.350 euro. Somma necessaria per le spese da sostenere presso l’Agenzia del territorio di Messina per la presentazione delle planimetrie. Atto propedeutico, questo, per mettere in moto l’iter che porterà alla dismissione. La cifra da sostenere allo scopo era stata già prevista con atto esitato dall’Esecutivo lo scorso 3 giugno. In quell’occasione erano stati impegnati i primi 2.500 euro. L’integrazione si è resa necessaria per consentire, tra l’altro, l’affidamento dell’incarico ad un tecnico esterno. L’intera cifra servirà per l’espletamento della pratica che comprende rilievi, catastazione, tassa di presentazione per ogni unità immobiliare per la catastazione degli alloggi popolari. Alla spesa l’Amministrazione furcese farà fronte con gli introiti derivanti dalle concessioni edilizie, sul redigendo bilancio 2014 dopo la sua approvazione. L’Esecutivo ha già dato mandato all’Ufficio tecnico di provvedere, con separato atto, alla liquidazione spettante al professionista. (Nella foto il sindaco Sebastiano Foti).

Leave a Response