S. Teresa. Il consigliere di minoranza Trimarchi ritira la querela al sindaco

S. TERESA – Un gesto distensivo che arriva in una fase piuttosto calda per la cittadina jonica, dopo lo scontro a suon di comunicati tra il sindaco De Luca e il capogruppo di minoranza Di Ciuccio e l’affissione dell’ennesimo manifesto denigratorio nei confronti dell’amministrazione comunale. Il consigliere di minoranza, David Trimarchi, ha ritirato la querela che aveva presentato nei confronti del sindaco per alcune frasi pronunciate durante un comizio. “Speriamo così di metterci una pietra sopra – ha spiegato Trimarchi – e auguriamoci che il confronto politico possa svolgersi con toni anche aspri ma sempre civili”. Trimarchi per una questione di correttezza, dopo aver presentato la querela, aveva rassegnato le proprie dimissioni da capogruppo di minoranza, non volendo mischiare fatti personali con l’attività politica. E’ stato lo stesso consigliere a dare la notizia al sindaco della remissione di querela recandosi in municipio dove i due si sono incontrati suggellando la pace con una stretta di mano. De Luca da parte sua si è impegnato a fare altrettanto con le tre querele che a sua volta aveva presentato, sempre per frasi pronunciate in campagna elettorale, nei confronti di alcuni personaggi politici dello schieramento che oggi riveste il ruolo di minoranza. “Io adesso sono il sindaco di tutti – ha spiegato De Luca – e di fronte ad un gesto di grande maturità non posso che gioire e fare altrettanto. Non serve coltivare l’odio della campagna elettorale, bisogna invece che concentri tutte le mie energie per realizzare le grandiose opere che la nostra comunità merita. Grazie al consigliere Trimarchi per questo apprezzato gesto di responsabilità”. Da parte sua l’esponente di minoranza ha auspicato che il “confronto si svolga sempre su temi che interessano tutta la comunità senza mai degradare in attacchi personali o coinvolgere soggetti che nulla hanno a che fare con la sfera politica”. Riguardo al manifestino denigratorio, affisso per le vie del paese, il sindaco ha fatto sapere di averlo già consegnato ai carabinieri per le indagini del caso. “Io non mi lascio certo intimidire”, ha concluso De Luca.

Leave a Response