Castelmola. Il Cga stoppa l’installazione di un’antenna per la telefonia a Monte Venere

CASTELMOLA – Accogliendo il ricorso presentato dall’Amministrazione comunale, il Cga di Palermo ha sospeso il provvedimento del Tar con cui era stata autorizzata l’installazione di un impianto di comunicazioni elettroniche su Monte Venere. La notizia è stata accolta con soddisfazione dal sindaco della cittadina molese Orlando Russo. “Contro l’installazione dell’antenna avevamo proposto ricorso al Cga rappresentati dal prof. Aldo Tigano e siamo felici di apprendere che il nostro appello sia stato accolto. Vi è in atto una sospensiva – prosegue Russo – e adesso continueremo a batterci per difendere quei luoghi incontaminati, che rappresentano un patrimonio indiscutibile per Castelmola e i suoi cittadini”. Si tratta di un’area riconosciuta sito di interesse comunitario e che l’Amministrazione vuole difendere a tutti i costi. “Da tempo – continua Russo – il Comune lotta per non consentire l’installazione dell’antenna a Monte Venere, una struttura alta circa 40 metri che a nostro parere determinerebbe un impatto ambientale devastante in un luogo invece di notevole interesse e da preservare”.

Leave a Response