S. Teresa. La minoranza contesta l’acquisto di una macchina traccialinee per la segnaletica

S. TERESA. Il capogruppo di minoranza, Antonio Di Ciuccio, con una nota ha criticato l’acquisto di una macchina traccialinee per la realizzazione della segnaletica orizzontale da parte dell’Amministrazione comunale di S. Teresa. “Si tratta di una spesa che poteva essere tranquillamente evitata – spiega Di Ciuccio – in quanto l’Unione dei Comuni negli anni scorsi aveva già acquistato due macchine traccialinee da dare in uso, a rotazione, a tutti i comuni. Tale circostanza – prosegue il capogruppo di “Città Libera” era già stata fatta presente dal gruppo di minoranza nel corso della discussione in aula dell’interrogazione relativa alla disastrosa situazione in cui versava la segnaletica stradale sul lungomare allorquando criticammo la scelta operata dalla Giunta di impegnare la somma di € 6.500,00 per l’esecuzione dei relativi lavori. Per tutta risposta, dopo neanche un mese dal nostro “suggerimento”, ecco un’altra delibera di impegno somme di € 13.000,00. Ed ora quella per l’acquisto della macchina traccialinee, altri 12.000 euro. Complessivamente € 31.500,00 in soli 6 mesi! E pensare – conclude Antonio Di Ciuccio – che sarebbero stati sufficienti poche centinaia di euro per l’acquisto della vernice e qualche ora per la formazione degli operai”.

Leave a Response