Gestione dei rifiuti, intesa di sette comuni della Valle d’Agrò sulla costituzione di un Aro

SAVOCA – Primo passo verso la costituzione dell’Aro “Val d’Agrò”. E’ stato firmato a Savoca da sette comuni della Valle d’Agrò un preliminare protocollo d’intesa. I comuni di Antillo, Casalvecchio, Forza d’Agrò, Limina, Roccafiorita, Sant’Alessio Siculo e Savoca gestiranno in forma associata il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Mentre Santa Teresa di Riva ha deciso di procedere autonomamente, ha già presentato la relativa documentazione ed è in attesa di conoscere l’esito dell’esame della pratica da parte dell’assessorato all’Energia. Nei giorni scorsi si sono tenuti a Savoca vari incontri tra i sindaci e gli amministratori dei sette comuni della Valle d’Agrò col commissario regionale, Ettore Ragusa, delegato per la Provincia di Messina ad accompagnare il passaggio dall’Ato alle Srr e quindi all’Aro. Sono state chiarite, in particolare, le direttive che la Regione impartisce per la costituzione degli Ambiti di raccolta ottimali. I sette comuni hanno raggiunto subito l’accordo e si è proceduto alla firma di un preliminare protocollo d’intesa che dovrà essere poi ratificato dai rispettivi Consigli comunali. Già per lunedì prossimo sono previste le riunioni di rispettivi Consigli comunali, il primo alle ore 18 a Sant’Alessio, per prendere atto del protocollo d’intesa per la costituzione dell’Aro “Val d’Agrò”. Il passaggio successivo sarà quello di avviare tutte le procedure necessarie per presentare alla regione il progetto dell’Aro “Val d’Agrò” che dovrebbe portare i sette comuni alla gestione autonoma di un settore particolarmente importante come quello della raccolta e smaltimento dei rifiuti da sempre al centro delle polemiche, che non si sono di certo affievolite, con l’arrivo delle salatissime bollette della Tares.

Leave a Response