Alì Terme. Il comando Brigata della Guardia di finanza trasferito alla Compagnia di Taormina

ALI’ TERME – Il comando Brigata della Guardia di finanza lascia Alì Terme per essere accorpato alla Compagnia di Taormina. Le Fiamme gialle sono state operative nel centro termale da oltre 50 anni. Un altro ”pezzo” di Stato che va via ma che lascia, comunque, una traccia significativa nella storia del centro termale. Negli anni scorsi erano stati aboliti la Compagnia dei carabinieri, la Pretura, l’Ufficio registro, le carceri, e nei prossimi mesi sarà la volta della sede del giudice di pace. Una spoliazione inerrestabile nel tempo, che ha tolto ad Alì Terme presidi che nessun paese tra Scaletta Zanclea e S. Alessio Siculo poteva vantare. Adesso l’unico ”avamposto” rimasto è la caserma dei carabinieri nel quartiere Mastroguglielmo. La Brigata aliese aveva giurisdizione nel vasto territorio che comprende i comuni di Roccalumera, Santa Teresa Di Riva, Savoca, Scaletta Zanclea, Fiumedinisi, Furci Siculo, Alì, Itala, Mandanici, Nizza Di Sicilia, Pagliara, Casalvecchio Siculo. Adesso in questi centri sarà operativo il comando Compagnia di Taormina. I finanzieri lasceranno definitivamente la sede di Alì Terme sin dalla prossima settimana, il tempo necessario per concludere le operazioni per impacchettare carte e fascicoli e portare via gli ultimi arredi. Quella che ormai è da ritenere l’ex sede della Brigata, è una palazzina i cui locali occupano 180 metri quadri, con a disposizione un adiacente garage e un annesso giardino. La struttura si trovano poco distante dall’ufficio del Giudice di pace, nella centralissima via F. Crispi ed è di proprietà del Demanio militare. A dare tra qualche giorno il commiato ai militari della Gdf a nome dell’amministrazione comunale e della comunità aliese, sarà il sindaco Giuseppe Marino. Intanto, il Comune termale ha manifestato interesse per la sede che ha ospitato la Brigata. Marino, infatti, ha già inviato una richiesta al Demanio militare di Palermo per ottenere l’assegnazione dell’immobile in comodato d’uso da destinare a Biblioteca comunale, attualmente ospitata nel decentrato ex ufficio collocamento di via Roma, e per ospitare il comando dei vigili urbani di piazza Prestia. ”Un’occasione che non vogliamo farci sfuggire – dice il sindaco – perché gli ampi locali della Brigata si trovano in pieno centro urbano, quindi facilmente fruibili dai cittadini. Riteniamo soprattutto che siano funzionali per le nostre necessità con l’apporto di qualche modifica interna”.

Leave a Response