Il primario dell’ospdedale taorminese Vincenzo Morici prosciolto definitivamente dall’accusa di uxoricidio

Non dimenticherà tanto facilmente il capodanno 2013 il prof Vincenzo Morici, il primario di chirurgia generale all’ospedale S. Vincenzo di Taormina accuso di aver ucciso la moglie Antonella Falcidia la sera del 4 dicembre del 1993. Dal 30 dicembre scorso l’incubo di Morici è finalmente finito: il processo contro di lui non arriverà in Cassazione. La procura di Catania aveva tempo fino a lunedì scorso per presentare ricorso alla sentenza di assoluzione in appello. I termini sono adesso scaduti e dunque la procura generale ha preso atto in via definitiva delle motivazioni che hanno scagionato il medico dall’accusa di uxoricidio. La Falcidia fu massacrata con 23 coltellate nel suo appartamento a Catania. Una ferocia inaudita ad opera di un assassino che ancora oggi, a distanza di 20 anni, non ha ancora un volto. Da oggi però, per il prof Morici inizia una nuova battaglia: trovare il vero responsabile dell’omicidio della moglie… NEL TG90 DEL 2 GENNAIO IL SERVIZIO INTEGRALE

Leave a Response