Terremoto nello Stretto di Messina, tanta paura ma nessun danno

MESSINA – Brusco risveglio questa mattina per tanti messinesi a causa di una scossa di terremoto di magnitudo 4 registrata alle 5.20 nello Stretto. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a 7,3 km di profondità ed epicentro in prossimità di Messina e dei comuni reggini di Campo Calabro e Villa San Giovanni. Il sisma è stato avvertito distintamente dalla popolazione a Messina e Reggio Calabria, ma anche nei centri limitrofi situati nel raggio di 20 km dall’epicentro. Numerosi abitanti spaventati sono scesi in strada. Il centralino dei Vigili del fuoco è stato tempestato dalle telefonate di persone allarmate. La Protezione civile, che sta monitorando la situazione, ha confermato che al momento non vengono segnalati danni a persone o cose. Alla prima scossa ne sono seguite altre: alle 5:58 una replica di magnitudo 2.8, con ipocentro a 4,3 km di profondità ed epicentro in prossimità di Messina, Reggio Calabria e Villa San Giovanni. Alle 7.40 un’altra scossa di magnitudo 2.

Leave a Response