Nizza di Sicilia. L’associazione “U Ciumareddu” dona un defibrillatore al centro sportivo

NIZZA DI SICILIA – A tre anni dalla nascita, l’associazione “U Ciumareddu” Antico Borgo Marinaro ha raggiunto il primo importante obiettivo: è stato donato un defibrillatore al Centro Sportivo di Nizza. La cerimonia di consegna si è svolta nell’aula consiliare del centro nizzardo. Alla manifestazione erano presenti il sindaco, Giuseppe Di Tommaso, il presidente del consiglio comunale, Carmelo Rasconà e alcuni assessori e consiglieri comunali. Per quanto riguarda l’associazione “U Ciumareddu” c’erano il presidente, Rosa Maria Micalizzi, il suo vice, Carmelo Forzini e Carmen Cicore, che sono i tre soci fondatori; Giuseppa Micalizzi, Mariagrazia Sottile, Giuseppe Interdonato e Davide Sturiale soci sostenitori.  Alla cerimonia hanno partecipato anche  Agatino Briguglio e Enea Santisi, rispettivamente presidente e  direttore istituzione servizi sportivi del comune nizzardo, Onofrio Chillemi, presidente della locale squadra di calcio insieme all’allenatore, Carmelo Campailla. Al tavolo dei relatori il dottor Ulderigo Diana, medico e Presidente dell’Associazione Vivere Insieme e Angelo Parisi, presidente della locale Pro Loco. Orgoglio e soddisfatto dell’iniziativa il sindaco di Nizza di Sicilia Giuseppe Di Tommaso:  “Quello di oggi è un evento importante – ha detto il primo cittadino – Sono onorato che nel paese c’è attenzione per questi problemi e vedere che tante persone si sono riunite per questo obiettivo è un segno di civiltà”. E’ stata la presidente dell’associazione “U Ciumareddu”, Rosa Maria Micalizzi,  a consegnare il defibrillatore al direttore istituzione servizi sportivi del comune nizzardo, Enea Santisi. “ In un primo momento – ha detto Santisi – si era pensato di mettere il defibrillatore al campo di calcio che però si trova in una zona distante dal centro abitato. Per evitare che possa essere rubato – ha concluso Santisi – abbiamo deciso, di concerto con l’associazione, di lasciarlo qua al comune a disposizione della collettività e di tutte le associazioni che ne faranno richiesta”. Il  direttore istituzione servizi sportivi ha inoltre annunciato che  spiegato che per quanto riguarda l’utilizzo del defibrillatore a breve verranno istituiti dei corsi di cui si sta occupando Carmelo Coledi. Al termine della cerimonia il parroco, padre Angelo Isaja ha benedetto il nuovo defibrillatore ed ha impartito la benedizione a tutti i presenti. A moderare l’incontro è stato l’attore Enrico Trimarchi. “La nostra associazione – dice Carmen Cicore, che è una dei tre soci fondatori, – ha raggiunto il suo 1° obiettivo, che è appunto quello di acquistare e donare per il centro sportivo di Nizza e per la cittadinanza tutta, un defibrillatore atto a salvare, qualora ce ne fosse bisogno, la vita umana, bene prezioso da tutelare e conservare il più possibile”. Le due manifestazioni che ogni anno impegnano l’associazione e che sono ormai consolidate sono “La “Cannicciata du Ciumareddu e le crespelle di San Giuseppe il 18 marzo” e i “ Maccaruni di San Ciuanni e il Torneo della ciappa il 22 giugno”.  Ma i soci di “U Ciumareddu”, che dal 2010 ha lo scopo di impegnarsi con le sue manifestazioni ad adoperarsi per il sociale, guardano già avanti e hanno messo in cantiere il secondo ambizioso obiettivo: l’acquisto di un altro defibrillatore ad uso pediatrico da donare alla Scuola Materna ed Elementare di Nizza di Sicilia che, grazie ad una benefattrice  e all’allestimento di un mercatino di beneficenza, sarà presto un’altra realtà.

 

Leave a Response