Furci Siculo. Appalto centro diurno, procedura rinviata

FURCI SICULO. Si allungano di un mese le procedure per l’affidamento dei lavori inerenti l’adeguamento del Centro handicap, la struttura di grande valenza sociale che sorge in via Francesco Crispi realizzata lustri addietro e mai entrata in funzione. La scadenza della seduta pubblica per l’apertura delle offerte, in un primo momento fissata per il 6 dicembre, è slittata al prossimo gennaio, sempre nell’aula consiliare del Comune di Furci e con le stesse modalità già inserite nel bando. Chiunque avesse già inviato la propria offerta, ha facoltà di richiedere la restituzione per la ripresentazione di una nuova offerta che comunque dovrà pervenire entro il termine stabilito. Il rinvio della gara si è reso necessario “al fine – ha spiegato il responsabile unico del procedimento, il geometra Carmelo Casale – di emendare errori materiali verificatisi in sede di formalizzazione del bando”. I lavori che dovranno essere assegnati riguardano il rifacimento degli impianti elettrici interni ed esterni al plesso, la sistemazione dell’area adiacente l’edificio che sorge nel quartiere Madonna delle Grazie, con relativa pavimentazione e la realizzazione di un impianto fotovoltaico. L’importo complessivo dell’opera, finanziata con fondi europei, ammonta a 221mila e 465 euro, di cui 136mila e 941 a base d’asta. Il decreto di finanziamento, del 2 ottobre scorso, era stato registrato alla Corte dei conti 23 giorni dopo. Quello di gennaio, dovrebbe essere l’ultimo atto propedeutico alla rinascita dell’importante struttura sociale.

Leave a Response