Passerella sul torrente Agrò, iter bloccato dal Genio Civile

SANTA TERESA – La realizzazione della passerella provvisoria sull’Agrò, tra S. Alessio e S. Teresa, è subordinata alla demolizione da parte dell’Anas di un’altra passerella, quella che unisce i lungomare di Furci e Roccalumera, attraversando l’alveo del torrente Pagliara. Una decisione clamorosa quella del Genio Civile che ha provocato la protesta dei sindaci di S. Teresa, Cateno De Luca, e S. Alessio, Rosanna Fichera, che hanno inviato una nota al Genio Civile, e per conoscenza al Prefetto, al quale chiedono un “autorevole intervento affinché venga ripristinato il principio di leale collaborazione tra le parti istituzionali coinvolte”. Il Genio Civile ha comunicato che il rilascio dell’autorizzazione per la realizzazione della passerella è da ritenersi sospeso, sino a quando l’Anas non provvederà a proprie spese alla demolizione della passerella a carattere provvisorio ubicata in prossimità delle foce del torrente Pagliara. Il Genio Civile ha diffidato l’Anas ad eseguire la demolizione entro 30 giorni considerato che i motivi che hanno determinato la sua realizzazione sono venuti meno nel momento in cui la Ss114, in corrispondenza del ponte sul Torrente Pagliara è stata definitivamente riaperta al transito veicolare. Il Genio Civile ha precisato che qualsiasi danno dovesse derivare alla pubblica e privata incolumità, per effetto della mancata demolizione della passerella, sarà imputato all’Anas. Una guerra tra enti che ha fatto due vittime incolpevoli, i comuni di S. Teresa e S. Alessio, che nulla hanno a che spartire con la passerella sul Pagliara. Nella loro lettera di protesta i sindaci dei due comuni evidenziano che non si possa sospendere una pratica, dall’iter istruttorio già in fase avanzata, che riguarda per altro una problematica autonoma, condizionando la prosecuzione della stessa alla demolizione di una passerella ubicata altrove. Per De Luca e Fichera “non si comprende su quale criterio logico e motivazionale sia stato bloccato l’iter istruttorio portato avanti da amministrazioni che risultano portatrici di un interesse pubblico parimenti rilevante e meritevole di tutela immediata”. La realizzazione della passerella tra S. Alessio e S. Teresa, lo ricordiamo, è propedeutica ai lavori di demolizione e ricostruzione del pericolante ponte sul torrente Agrò.

Leave a Response