Alì Terme e Taormina accolgono il Santo dei giovani

ALI’ TERME – Accolta con gioia e commozione l’Urna di San Giovanni Bosco giunta ieri mattina nella cittadina termale. Un pellegrinaggio quello delle sacre reliquie del santo torinese che, dal 2009, ha toccato 83 istituti salesiani nel mondo e che terminerà nel 2015, anno in cui ricorre il bicentenario della sua nascita. Una folla di fedeli si è radunata ieri mattina in Piazza Madre Morano per accogliere le reliquie del Santo dei giovani e poi in processione, attraverso il lungomare, lo ha accompagnato presso l’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice. Così come Don Bosco era solito scendere nelle strade per incontrare i suoi giovani, i ragazzi di Alì Terme hanno, letteralmente abbracciato, nello spiazzale dell’Istituto, le spoglie del Santo che fu loro padre e guida alla salvezza. Alla presenza dei primi cittadini di Alì e Ali Terme è stata svelata una lapide commemorativa del passaggio dell’urna di Don Bosco nella Terra della Beata Suor  Maddalena Morano. Un incontro spirituale quello tra San Giovanni Bosco e la Beata suor Maddalena Morano, le cui spoglie sono custodite nella cappella dell’Istituto “Maria Ausiliatrice”. Fu proprio Don Bosco a sceglierla, nella seconda metà dell’800, per una missione evangelizzatrice: andare in Sicilia a costruire una rete di oratoti-scuole per le ragazze. Alla fine della mattinata c’è stata una solenne celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Messina, Mons. Calogero La Piana.

NEL TG DI OGGI LE IMMAGINI DELL’ARRIVO DELL’URNA DI DON BOSCO AD ALI’ TERME E TAORMINA

Leave a Response