Taormina. Turismo, oltre un milione di euro dalla tassa di soggiorno

TAORMINA – Oltre un milione di euro andranno a rimpinguare le sofferenti casse di Palazzo dei Giurati. Le cifre derivano dalla tassa di soggiorno e saranno reinvestite nel miglioramento del settore turistico. Il balzello, che tanto ha fatto discutere, nel periodo gennaio – settembre ha fruttato oltre un milione di euro placando gli animi di quanti inizialmente era scettici sulla sua istituzione. Il dato è stato reso noto al termine di un vertice dell’Osservatorio turistico che si è svolto ieri a Palazzo dei Giurati e durante il quale sono state messe sul tavolo tutte le possibili iniziative per il rilancio dell’immagine della Perla. Presenti alla riunione l’assessore al turismo Salvo Cilona, il presidente di Confindustria Alberghi Sicilia Sebastiano De Luca, il presidente dell’associazione Albergatori Italo Mennella, il consigliere di minoranza  e presidente dell’Ada – associazione direttori d’albergo Piero Benigni. Il presidente della IV commissione consiliare Alessandra Caltabiano e l’esprto informatico Laura Biasin. Nel corso del vertice si è discusso sulla necessità di inserire tra i membri dell’osservatorio anche una rappresentanza della categoria commercianti. A questo proposito nei giorni scorsi il presidente dell’Aipt Franco Parisi ha incontrato il sindaco Eligio Giardina. L’iter per la trasformazione della tassa di soggiorno in  un’imposta di scopo a breve sarà definito. Tra gli argomenti trattati ieri a Palazzo dei Giurati c’è la programmazione per il Natale 2013 il cui cartellone già nella prossima settimana dovrebbe essere completato. Ma si pensa già all’estate 2014: l’appuntamento più vicino è quello con la fiera di Londra durante la quale  Taormina presenterà una parte del programma di Taoarte e le iniziative che si terranno nella Perla nei prossimi mesi.  

Leave a Response