Nizza. Il Pd al sindaco: “Sospenda il progetto dell’area per la pesca”

NIZZA. Il Pd si schiera al fianco dei pescatori nizzardi che hanno contestato il progetto per la realizzazione di un’area attrezzata alla foce del torrente Nisi. Il segretario del locale circolo, Franco Parisi, ha inviato una lettera al sindaco Giuseppe Di Tommaso chiedendogli di “sospendere la procedura di attuazione del progetto e di rivederlo in modo che, chiariti tutti i dubbi e fatte le opportune modifiche, si possa offrire un servizio migliore al mondo della pesca”. “Lei – ha scritto Parisi al sindaco Di Tommaso – avrà avuto modo di constatare i dubbi e le critiche che il progetto per l’approdo delle imbarcazioni sta suscitando proprio nel mondo dei pescatori a cui è indirizzato. Anch’io e il mio partito – ha proseguito – riteniamo criticabile l’ipotesi progettuale elaborata ed approvata dalla sua amministrazione in quanto”. Il segretario del Pd nizzardo ha poi evidenziato come “non si comprenda chi dovrà farsi carico della gestione dell’impianto e delle relative spese, della manutenzione ordinaria e straordinaria”. “Non si capisce – ha aggiunto – in che modo le imbarcazioni potranno essere messe in sicurezza in caso di mareggiate o di un qualunque altro tipo di emergenza”. “Le diamo merito – ha concluso Parisi – che è stato capace di intercettare un finanziamento pubblico e finalizzarlo per offrire un servizio ai suoi cittadini però c’è un errore di fondo nella sua azione: l’incontro con gli addetti al settore della pesca andava fatto prima di stilare il progetto esecutivo in modo che questo affrontasse e rispondesse meglio alle necessità dei pescatori ed alle caratteristiche del nostro mare”.

Leave a Response