Rugby, serie B. Solo un punto bonus per gli Amatori Messina a Frascati

Prima di Campionato per la Serie B di rugby che non porta i frutti sperati per gli Amatori Messina, ospiti del Città di Frascati al “Cocciano”, con un risultato di 19-13 che, comunque, consegna ai messinesi il punto di bonus. Un incontro disputato dai siciliani con la fascia nera al braccio, per le vittime della tragedia di Lampedusa. Durante il riscaldamento, inoltre, gli Amatori indossano una maglietta con la frase pronunciata da Papa Francesco, “E’ una vergogna”. Medesima frase è riportata sullo striscione esibito tra gli spalti. Rispettato il minuto di silenzio, come avvenuto per tutti gli altri sport. I padroni di casa scendono in campo con determinatezza, contro una squadra che sanno essere superiore sul piano tecnico. Di contro, gli Amatori si ritrovano con una formazione che fa i conti con una lunga serie di infortunati, ben dieci, tra cui capitan Nunnari – che, comunque, è insieme ai compagni nella trasferta laziale -, Blandino e, all’ultimo momento, Grimaldi per una sofferenza alla spalla infortunata nell’ultima partita della scorsa stagione. I messinesi nel primo tempo non riescono a imporre il proprio gioco e, anzi, e subiscono un Frascati carico e capace di capitalizzare gli errori compiuti dagli Amatori, con un parziale di 8-0. Nella ripresa i messinesi dicono la loro, ma non basta a superare gli avversari. Il presidente Nello Arena analizza realisticamente il risultato e, tuttavia, guarda al futuro con animo positivo: “Abbiamo disputato un primo tempo in cui non si riusciva ad avanzare e sono stati commessi falli inutili. Meglio il secondo tempo e da qui dobbiamo ricominciare. Per questa volta l’obiettivo non è stato centrato, ma è solo il primo incontro. Adesso dobbiamo concentrarci sul derby di domenica prossima con Heliantide di Reggio Calabria”. A rompere il ghiaccio è il Frascati al 7’ con una punizione di Sorci. Al 30’ gli Amatori si vedono costretti a giocare in inferiorità numerica, a causa della sospensione di 10 minuti per Gaina a seguito di un cartellino giallo. Quattro minuti dopo, una mischia, e l’ovale conquistato da Barbati che scivola in esterna e fa una meta che, però, non viene trasformata. Negli ultimi due minuti Smith non riesce in due punizioni, una al 38’ e l’altra al 40’. All’inizio del secondo tempo è ancora il Frascati a mettere a segno il calcio piazzato con Sorci. Al 5’ arriva la meta di Aimi trasformata da Smith. Il Frascati risponde con la meta di Paoli al 13’, che non viene trasformata. Ancora Smith calcia due punizioni, una al 25’ e l’altra al 29’: quest’ultima passa in mezzo ai pali. Ancora per il Frascati un calcio piazzato di Sorci al 34’ e, immediatamente dopo, il tentativo di Smith che non è portato a segno.

Leave a Response