Alì Terme. Donna di 38 anni muore dopo il parto all’ospedale di Taormina

TAORMINA – Non vedrà mai il volto della sua giovane mamma, il neonato venuto al mondo ieri all’ospedale San Vincenzo di Taormina. La donna è morta intorno alle 6 di questa mattina nel reparto di rianimazione. Annalisa Cassisi, insegnante di 38 di Alì Terme anni nel pomeriggio di ieri si era recata al nosocomio taorminese, alle 15:30 con parto naturale aveva dato alla luce il suo bambino. I medici però fin dall’inizio avevano capito che qualcosa non andava. Stando ai primi riscontri il decesso sarebbe avvenuto a causa di una emorragia interna. I medici hanno tentato di salvare la giovane mamma con numerose trasfusioni e autotrasfusioni: la 38enne avrebbe avuto una coagulazione intravascolare disseminata. E’ come se il sangue fosse andato in tilt,  si tratta di emorragie inarrestabili. I sanitari non sarebbero riusciti a tamponarle. Annalisa Cassisi dopo il parto è stata trasferita in rianimazione dove questa mattina alle prime luci dell’alba se n’è andata. Il nascituro, che è stato chiamato Emanuele, sta bene. La donna era già mamma di una bimba di soli 5 anni, nata con parto cesareo. Straziati dal dolore il marito, genitori e  i parenti di Annalisa che dopo la tragedia si sono subito recati all’ospedale taorminese. Attoniti, increduli gli abitanti del quartiere Santa Lucia dove Annalisa era cresciuta e da sposata continuava ad abitare. I carabinieri in mattinata hanno prelevato la cartella clinica della donna per avviare le indagini. La magistratura ha aperto un’inchiesta.

Leave a Response