Taormina. Amministratori e politici a sostegno del Big bang di Matteo Renzi

TAORMINA – Se l’Italia intera dovesse rispondere al messaggio di Matteo Renzi come ha fatto ieri la riviera jonica, il sindaco di Firenze diventerebbe il nuovo segretario Pd per acclamazione. Entusiasmo, ottimismo e tanta voglia di rinnovamento, sia a livello nazionale che locale, sono stati gli ingredienti che ieri hanno contraddistinto la presentazione dell’associazione “Big bang Jonio-Alcantara” destinata a sostenere la candidatura di Matteo Renzi alla guida del Pd nazionale. La manifestazione, che si è svolta nella saletta dei Salesiani a Taormina è stata coordinata da Giacomo D’Arrigo, vice presidente regionale del “Big bang Sicilia”,  da sempre fedelissimo del sindaco di Firenze. Le idee Renziane, soprattutto dopo il fallimento dell’allora candidato premier Pierluigi Bersani alle scorse elezioni politiche, hanno spinto molti politici e amministratori a salire sul carro del sindaco di Firenze per tentare di cambiare il volto di un Italia in profonda sofferenza. E se è vero che adesso – come ha sottolineato d’arrigo – è il momento di Renzi. A confermarlo ci sono le tante adesioni al Pd: a Taormina l’ex sindaco Mauro Passalacqua,  gli ex assessori Antonella Garipoli e Marcello Muscolino, il consigliere di maggioranza Carmelo Valentino hanno deciso di rimettersi in gioco iniziando una nuova avventura politica con la casacca democratica. Ma non solo loro presenti anche tanti amministratori dei comuni jonici: Alì Terme, Furci, S.Teresa, S.Alessio e i sindaci di Gaggi, Francesco Tadduni, di Agrigento, Marco Zambuto e di Paternò Mauro Mangano. Tutti convinti che “solo chi lavora all’interno delle amministrazioni, come Matteo Renzi, può davvero capire le esigenze del nostro paese, a partire dai comuni”. Quello di ieri è stato un incontro mirato a creare non una corrente interna al Pd, ma che al contrario vuole promuovere un progetto politico per l’Italia”. Dopo la sconfitta alle primarie dello scorso novembre adesso Renzi torna in campo più agguerrito che mai in attesa del congresso del Pd. Nel corso dell’incontro di ieri c’è stato spazio anche per la politica locale, con riferimento al pd messinese reo, a detta di molti, di non aver coinvolto i sostenitori del partito  nella nomina dell’assessore regionale Nino Bartolotta. “Adesso è il momento di dare voce a tutti – ha aggiunto D’Arrigo – dobbiamo essere tutti insieme a decidere, è questa – ha concluso la filosofia di Renzi”. Presenti nella saletta dei salesiano tutti i componenti del Partito democratico taorminese con in testa il segretario Christian Coslovi e la sua vice Lisa Bachis. Quest’ultima ha sottolineato come “ lo scorso novembre in pochi avevamo creduto in Matteo Renzi, e abbiamo avuto ragione. Oggi siamo qui molto più numerosi, – conclude Bachis – le porte rimangono aperte a chiunque volesse sposare la nostra causa”. Tornando in ambito comunale ieri Coslovi ha accolto positivamente il passaggio nel Pd di Passalacqua e compagni, ex alleati politici dei democratici. E con i quali adesso si apre una nuova avventura politica. Resta da capire adesso in che modo Carmelo Valentino, consigliere di maggioranza, si muoverà all’interno del partito democratico che in questo momento a Taormina, si trova nelle fila dell’opposizione. NEL TG90 DI OGGI, 17 SETTEMBRE, LE IMMAGINI DI IERI E LE INTERVISTE REALIZZATE CON GIACOMO D’ARRIGO E I SINDACI DI AGRIGENTO, ZAMBUTO E GAGGI, TADDUNI

 

Leave a Response