Taormina. Dissesto, l’amministrazione risponde alla Corte dei Conti

TAORMINA – Duro lavoro per l’amministrazione comunale di Taormina alle prese con la difficile situazione finanziaria: la squadra del sindaco Eligio Giardina sta stilando un documento da inviare alla Corte dei Conti. La sezione regionale dell’organo di controllo era tornata a farsi sentire nelle scorse settimane e tramite una nota aveva messo in evidenza ancora una volta la complessa situazione economica in cui versa Palazzo dei Giurati e dalla quale non sarà facile uscire. “Siamo fiduciosi e convinti che il comune possa evitare il dissesto” – fanno sapere da palazzo municipale. L’obiettivo è dunque quello di dimostrare alla Corte dei Conti che il piano di risanamento è in grado di scongiurare il tracollo finanziario dell’ente locale taorminese. Una questione delicata che è stata ieri al centro del vertice che si è svolto nei locali del Comune e a cui hanno partecipato il sindaco Giardina, il suo vice Salvo Cilona, l’assessore al Bilancio Andrea Carpita e il segretario generale Michelangelo Lo Monaco. Quest’ultimo si è detto convinto che Palazzo dei Giurati eviterà il dissesto. “Già nel 2015 – ha aggiunto il segretario – il comune potrebbe non essere più un ente strutturalmente deficitario”. Ottimismo dunque la parola d’ordine a Taormina: “Stiamo preparando un documento di risposta dettagliato ed esaustivo” – ha confermato il primo cittadino Giardina. Gli fa eco l’assessore al bilancio Carpita che fa sapere che – “il comune vuole vederci chiaro anche sui contenziosi. E già, proprio i contenziosi rappresentano la vera spada di Damocle che potrebbe far affondare palazzo municipale. In primis, l’intricato lodo parcheggi Impregilo… NEL TG90 DI OGGI, 5 SETTEMBRE, LA NOTIZIA INTEGRALE

Leave a Response