Nizza. Rendiconto 2012, la minoranza:”Situazione economica deficitaria”

NIZZA DI SICILIA – Tra gli argomenti scottanti dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Nizza di Sicilia c’è stato il rendiconto economico 2012. E sulla delicata questione il gruppo di minoranza “Libera Nizza”, tramite una nota, attacca l’amministrazione del sindaco Giuseppe Di Tommaso. “La situazione economica del nostro Comune- affermano i membri dell’opposizione – è strutturalmente deficitaria, in quanto, a detta dello stesso revisore dei conti, non rispetta più della metà dei parametri previsti”. Durante i lavori d’aula il capogruppo di Libera Nizza ha evidenziato che l’amministrazione non ha saputo fronteggiare il taglio ai trasferimenti ai Comuni da parte dello Stato e della Regione, con adeguate scelte politico- amministrative”.  Sono stati ribaditi i punti di criticità del Consuntivo 2012, verso i quali il gruppo di opposizione ha sollecitato un vero e proprio cambio di passo nella gestione comunale. E’ stato messo, tra l’altro, in evidenza, che la Corte dei Conti in un’ordinanza inviata al Comune il 13 maggio , ha rilevato diversi aspetti del bilancio economico comunale a cui vanno al più presto trovati dei provvedimenti correttivi per ristabilire la sana gestione finanziaria e contabile. Alcuni dei punti critici sono stati rilevati, ad esempio, nella mancanza di liquidità ripianata – secondo la minoranza –  con l’impiego di risorse derivate dalle concessioni edilizie. Tra le accuse che Brigandì e compagni muovono all’amministrazione Di Tommaso c’è il superamento dei limiti di spese sostenute per consulenze, relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza e la mancata costituzione di un fondo di svalutazione dei crediti. La situazione finanziaria di cassa secondo “Libera Nizza” “è deficitaria per carenza di liquidità, con il conseguente ricorso ininterrotto ad anticipazione di tesoreria inestinta a fine esercizio”.   “Ciò comporta – si legge nella nota –  maggiori gravami di interessi passivi a carico del bilancio comunale, oltre all’impossibilità di adempire alle proprie obbligazioni con tempestività”…IL SERVIZIO INTEGRALE NEL TG90 DI OGGI, 13 AGOSTO

Leave a Response