Tv private, “L’on. Germanà ritiri gli emendamenti al disegno di legge”

Cinque emendamenti che stravolgerebbero l’impianto del disegno di legge 304 sull’editoria siciliana sono stati presentati dall’on. Nino Germanà provocando la durissima reazione dell’associazione Libere Emittenti Siciliane. “L’on. Germana, inspiegabilmente – afferma Sebi Roccaro, presidente di Les – avrebbe presentato emendamenti che ci indignano perché favoriscono solo 1 o 2 editori su 10 e addirittura un emendamento punta a rimuovere dal testo le parole “che realizzano almeno il 60 per cento del loro fatturato nel territorio della regione”. Questo emendamento – afferma Roccaro – favorisce le emittenti televisive che operano fuori dalla Sicilia. Forse l’on. Germana’ non conosce la nostra realtà o forse è stato consigliato male, ma e’ inaccettabile – continua Roccaro – che vengano privilegiati sempre i soliti noti. Cosi facendo, la già difficilissima situazione in cui versano tante tv private siciliane rischia di far precipitare le cose costringendo tanti editori a chiudere l’attivita’. Conoscendo l’On. Germana’ – conclude Sebi Roccaro – mi auguro che prevalga il suo buon senso e lo invitiamo a ritirare gli emendamenti presentati”. L’associazione Libere Emittenti Siciliane, con diverse proposte di emendamento sollecitate ai deputati regionali, aveva tentato di migliorare il disegno di legge sull’editoria tenendo conto delle esigenze di tutte le 104 emittenti locali presenti sul territorio siciliano.

Leave a Response