Alì Terme. Il servizio idrico costa 600mila euro. Caminiti lancia l’allarme

ALI’ TERME – Pende come una spada di Damocle il costo di gestione del servizio idrico che sfora la copertura di bilancio di 150mila euro. L’importante servizio costa al comune di Alì Terme 600mila euro l’anno: “Una spesa esorbitante – evidenzia l’assessore al bilancio Pietro Caminiti – non possiamo più permetterci di andare avanti così”. L’allarme è stato lanciato nel corso di una riunione di Giunta alla quale ha partecipato anche il sindaco Giuseppe Marino. Facendo un’attenta disamina delle spese si evince che l’acquedotto, la cui gestione è affidata alla ditta “Ingegneria e appalti”, costa 250mila euro l’anno. A ciò vanno aggiunte le somme relative all’energia elettrica, alla fognatura e alla depurazione delle acque… NEL TG90 DI OGGI, 2 LUGLIO, IL SERVIZIO INTEGRALE E LE DICHIARAZIONI DELL’ASSESSORE PIETRO CAMINITI

Leave a Response