Taormina. Il sindaco Giardina ha conferito le deleghe ai nuovi assessori

TAORMINA – Nella Città del Centauro procede tutto secondo copione: nessuna sorpresa nella squadra di governo che affiancherà il sindaco Eligio Giardina per i prossimi 5 anni. Il quarto assessore, come previsto, è Enzo Scibilia (lista Idea Lavoro). Gli altri 3 membri della Giunta erano già stati designati durante la campagna elettorale: si tratta di Salvo Cilona (Taormina Città Viva), Bruno De Vita (Taormina futura) e Pina Raneri (Taormina 2013). Il neo primo cittadino ha conferito ufficialmente le deleghe: Cilona si occuperà di turismo, vivibilità ed accoglienza, viabilità, polizia municipale, mobilità e trasporti, ecologia, arredo urbano, politiche del lavoro e sport. A Bruno De Vita le deleghe più scottanti in questo complesso periodo finanziario: esattamente si occuperà di bilancio, patrimonio, finanze, contenzioso, attività economiche e produttive e sportello unico. L’unica donna dell’esecutivo sarà come detto Pina Raneri: a lei le deleghe di welfare, pubblica istruzione, servizi educativi e scolastici, politiche ambientali e verde pubblico. Ad Enzo Scibilia conferite le deleghe relative ai lavori pubblici, manutenzione, metano, acquedotto, fognature, cimitero e protezione civile. Giardina ha deciso di tenere per sé le deleghe riguardanti la cultura, beni culturali, coordinamento immagine e grandi eventi, personale e risorse umane, infrastrutture strategiche, innovazione e risorse tecnologiche, partecipate e aziende strumentali, politiche giovanili, urbanistica, decentramento, pari opportunità e terza età. Rimane sospesa per il momento la vicesindacatura: in corsa c’erano Cilona e De Vita. Anche per il del Civico Consesso non dovrebbero esserci sorprese: la poltrona  più alta toccherà ad Antonio D’Aveni di Intesa Democratica. Il suo vice sarà Vittorio Sabato (Lista Giardina sindaco). La prima seduta del Consiglio è stata fissata per il 27 giugno, in quell’occasione si procederà anche alla surroga dei consiglieri che entreranno in Giunta. La coalizione di Giardina sta anche lavorando alla costituzione di un tavolo tecnico che abbia l’obiettivo di raccordare le 6 forze politiche della coalizione e di indirizzo dell’attività amministrativa . In pole position per il coordinamento ci sarebbe Mario D’Agostino. Il sindaco Giardina intanto è già a lavoro: tra le priorità c’è la riorganizzazione degli uffici comunali. Proprio ieri il primo cittadino ha convcato tutti i dirigenti di Palazzo dei Giurati chiedendo loro una dettagliata relazione sui vari settori per avere contezza delle singole situazioni degli uffici.

Leave a Response