Taormina. Incognita sulla vicesindacatura: Cilona o De Vita

TAORMINA – Si è già messo a lavoro il neosindaco di Taormina Eligio Giardina alle prese con la composizione della nuova Giunta che lo affiancherà nell’attività amministrativa per i prossimi 5 anni. Tre sono gli assessori designati e adesso confermati: Pina Raneri, Salvo Cilona e Bruno De Vita. Per occupare l’altra poltrona dell’esecutivo il nome più papabile rimane quello del consigliere Enzo Scibilia, primo degli eletti nella lista “Idea Lavoro”. Nelle scorse settimane Eligio Giardina aveva anticipato che il quarto assessore sarebbe stato di Trappitello: un indizio perfettamente calzante con il nome di Scibilia. Un nodo da risolvere è quello  legato alla vicesindacatura: a contenderla ci sarebbero Cilona e De Vita. Nei prossimi giorni si conoscerà il nome definitivo del numero due dell’esecutivo. Nessun dubbio invece sembrerebbe esserci per la presidenza del Consiglio: in pole position c’è Antonio D’Aveni di Intesa Democratica. Il suo vice dovrebbe essere Vittorio Sabato, il candidato della lista Giardina sindaco che è stato il più votato dell’ultima tornata elettorale. Ben 13 saranno i consiglieri che sosterranno Giardina nel civico consesso: 3 seggi sono stati invece assegnati alla compagine  del candidato sindaco Francesca Gullotta e 4 alle liste che hanno sostenuto Giuseppe Composto.  Già in questa settimana con molta probabilità verrà convocato il primo Consiglio comunale e si procederà con l’insediamento dei neo eletti.

Leave a Response