Nizza. Amministrative 2012, il Tar accoglie il ricorso di “Libera Nizza”.

NIZZA DI SICILIA – E venne il giorno della sentenza del Tar. Ad un anno di distanza dalle elezioni amministrative faticheranno i consiglieri di minoranza ad accettare la dura sentenza del Tar di Catania: ”, Carmelo Campailla, Giacomo D’Arrigo, Antonietta Cintorrino, Francesco Briguglio e Alessia Coledi dovranno tornare a casa. Così ha deciso il Tribunale di Giustizia Amministrativa che ha accolto il ricorso presentato dalla lista “Libera Nizza”, piazzatasi terza nella competizione elettorale del 2012 con  663 voti; “Cambia Nizza”, invece, ne aveva presi due in più, 665, e si era vista quindi assegnare i 5 seggi spettanti alla minoranza. Domenica Brigandì e la sua squadra, non convinti dell’attribuzione dei voti,  avevano deciso di ricorrere subito al Tar. Ieri la sentenza: la sezione quarta, presieduta da Cosimo Di Paola, ha accolto il ricorso e disposto “l’annullamento dell’atto di proclamazione degli eletti del Consiglio comunale di Nizza di Sicilia dell’8 maggio 2012”. In virtù di tale decisione, il Tar ha stabilito che “va corretto il risultato elettorale assegnando alla lista “Libera Nizza” voti 664 e alla lista “Cambia Nizza” voti 663, disponendo tutti gli effetti consequenziali che dalla nuova collocazione delle due liste derivano”. I 5 esponenti di “Cambia Nizza” dovranno dunque abbandonare i banchi della minoranza. A loro subentreranno  Aurora De Filicaia (98 voti), Domenica Brigandì (90), Carlo Gregorio  (59), Francesco Miceli (56) e Paolo Scalici (47), i più votati della coalizione “Libera Nizza”. Secondo i giudici del Tar “sussistono giuste ragioni per compensare integralmente tra le parti le spese e gli onorari del giudizio”, mentre le “spese della disposta verificazione, per il principio della soccombenza, vanno a carico dei controinteressati”. La sentenza sarà adesso trasmessa al sindaco del Comune di Nizza, Giuseppe di Tommaso, perché provveda agli adempimenti prescritti, e al Prefetto di Messina, Stefano Trotta. Il ricorso era stato presentato e seguito dagli avvocati Raffaele Tommasini, Carmelo Moschella e Tommaso Micalizzi. Cambia dunque la mappatura del civico consesso di Nizza Di Sicilia in attesa delle contromosse dell’opposizione che sta già pensando di ricorrere al Cga.

Leave a Response