Alì Terme. Giuseppe Marino batte Antongiacomo Rizzo: è lui il nuovo sindaco

ALI’ TERME – L’imprenditore termale  Giuseppe Marino, 62 anni, è  il nuovo  sindaco della  cittadina  termale. Ha ottenuto 850 voti, avendo la  meglio sul suo avversario dott. Antongiacomo Rizzo che ne ha conquistati 737. Quindi uno scarto di 113 voti, che hanno consentito a Marino di rispettare  i pronostici della vigilia. Affermazione anche per la lista di riferimento ”Alì Terme nel cuore” con 984 voti, mentre quella in appoggio al dott. Rizzo ”Costruiamo futuro” si è fermata a 827 voti. Dunque, una vittoria netta quella di Marino, anche  se fino a metà spoglio regnava l’incertezza essendo i due candidati quasi alla pari.  Poi lo ”scatto” finale, che ha consentito a Marino di prevalere sul temuto avversario dott. Rizzo, che  fu primo cittadino dal 1994 al 2003. Una campagna elettorale dai toni molto accessi, che ha visto  in piazza Prestia affollatissimi comizi. Uno scontro tra i due candidati che ha calamitato l’attenzione degli elettori, che si sono trovati di fronte Rizzo, che cinque anni addietro aveva già rimediato una  sconfitta contro l’ormai ex sindaco Lorenzo Grasso, e Marino, uscente vicesindaco. Ognuno ha esposto le proprie ragioni, puntando soprattutto sullo sviluppo del termalismo, sulla costruzione dello svincolo autostradale tra Alì Terme e Nizza Sicilia. Si  è parlato anche di piano energetico comunale e di raccolta differenziata dei rifiuti. Marino in particolare ha elencato anche le opere realizzate nell’ultimo quinquennio dall’amministrazione Grasso e lanciato accuse al suo avversario per  il periodo  in cui quest’ultimo ricopriva la carica di sindaco. Il  nuovo primo cittadino, ha puntato le carte vincenti sulla squadra uscente, ma inserendo quattro giovani alla loro prima esperienza  politica. Antongiacomo  Rizzo, invece, si è affidato ai tre consiglieri uscenti di minoranza Teresa Vittiglio, Nino Melato e Francesco Gregorio e ad  alcuni giovani. A sostegno di Rizzo c’era pure il suo ex vicesindaco Sebastiano Brunetto. Marino, comunque, ha strameritato la vittoria agendo sottotraccia con grande abilità.  A dargli un aiuto  importante l’uscente sindaco Grasso, che presumibilmente andrà a  ricoprire la  carica  di presidente del Consiglio. Per quanto riguarda i candidati, la più votata per la lista di Marino è stata Agata Giovanna Manganaro con 233 preferenze, mentre nella lista in appoggio a Rizzo ha  ottenuto più preferenze Agata Di Blasi con 204 voti.

Leave a Response