Taormina. Asm, revocato l’incarico al commissario Cesare Tajana

TAORMINA – A due mesi dalle amministrative il sindaco Mauro Passalacqua mette alla porta il commissario liquidatore dell’Asm Cesare Tajana. Il primo cittadino ha avviato la procedura di revoca dell’incarico. Una decisione che lascerà inevitabilmente una scia di polemiche. Passalacqua ha già trasmesso la nota a Tajana. Nel documento il sindaco della Città del Cantauro punta il dito contro alcune iniziative intraprese dal liquidatore. In particolare sembra che a Passalacqua non sarebbero andate giù alcune assunzioni effettuate da Tajana. I mal di pancia del primo cittadino sarebbero dovuti anche alla questione della pensilina realizzata al parcheggio Porta Catania che poi è stata posta sottosequestro dalla Polizia Municipale e sulla quale è stata disposta la demolizione dalla casa municipale). Da qui la decisione di rimuovere il liquidatore poichè è venuto meno il rapporto di fiducia. Un anno e mezzo addietro dopo la revoca del cda dell’Asm presieduto al tempo da Emilio Fragale iniziò l’era Tajana. Ad indicarlo fu il civico consesso con apposita deliberazione. Il commissario adesso avrà 10 giorni di tempo per presentare eventuali controdeduzioni alle accuse che gli sono state mosse. La notizia della revoca dell’incarico avrà colto certamente di sorpresa Tajana che più ha evidenziato come “fin dal suo insediamento è stata effttuata un’azione che ha portato al risanamento complessivo della situazione finanziaria di asm”. Ma evidentemente ciò al sindaco Mauro Passalacqua non è bastato.

Leave a Response