Antonio Garufi candidato sindaco di Roccalumera

 

ROCCALUMERA. Si è svolta stamattina presso l’aula consiliare del Comune di Roccalumera, la tanto attesa conferenza stampa tenuta da tutti i vari gruppi e movimenti che andranno a costituire il nuovo Soggetto Politico di cui faranno parte il movimento Roccalumera Viva, la componente politica che fa riferimento all’ex Ass.re Nicita ed al Consigliere Comunale Barbera, altri Consiglieri Comunali ed infine rappresentanti del mondo giovanile, delle categorie professionali, produttive e sociali. All’incontro, oltre ai vari organi di stampa invitati, hanno preso parte in rappresentanza dei vari gruppi: Il presidente del Consiglio Antonio Garufi, l’ex vice sindaco Rosario Foscolo, i consiglieri comunali Giuseppe Frontaurea e Francesco Grezzo, tutti aderenti al movimento Roccalumera Viva, l’altra componente politica era composta da Onofrio Lasciato e dal consigliere Massimiliano Barbera, inoltre in rappresentanza delle categorie professionali, produttive e sociali c’erano l’avv. Claudia Gugliotta e l’imprenditore Sebastiano Ciccarello ed infine numerosa era la componente che faceva riferimento ai giovani. 

Nel corso della conferenza, diversi sono stati gli interventi. Il primo ad intervenire è stato l’ex vice sindaco Rosario Foscolo che ha aperto i lavori dando il saluto di benvenuto a tutti i partecipanti con un particolare ringraziamento rivolto a tutti gli organi d’informazione presenti. Fra tutti gli interventi, quello più atteso è stato quando ha preso la parola Antonio Garufi, neo candidato sindaco in pectore, il quale ha immediatamente ringraziato il gruppo per la fiducia accordata e per avergli affidato questo importante incarico. “Sono grato alla coalizione – ha esordito – per avermi attribuito un ruolo così delicato. Una candidatura a sindaco è sempre e comunque frutto di scelte ponderate che mettono il soggetto individuato dinnanzi a particolari responsabilità; di questo ne sono cosciente e sono anche sicuro che grazie alla collaborazione di tutti saremo la nuova classe dirigente di questo paese”. 

 

Leave a Response