Taormina. Nell’ex chiesa del Carmine la mostra di Vanecha Roudbaraki

Taormina. Il Comune di Taormina ha concesso il prolungamento della mostra della pittrice Vanecha Roudbaraki sino al 24 marzo, per il successo conseguito dall’artista. La Mostra d’Arte Personale della nota pittrice iraniano-francese sarà visitabile, tutti i giorni, dalle ore 16 alle ore 19.30: il critico d’arte giornalista Maria Teresa Prestigiacomo, curatrice della mostra, accoglierà i visitatori, presso la sala dell’ex Chiesa del Carmine, la splendida location delle opere di Joan Miro’. Un evento d’arte da non perdere. Vanecha Roudbaraki sii presenta al pubblico taorminese con opere che recano il titolo emblematico Luci del Mediterraneo di forte impatto emotivo. La mostra organizzata dall’Accademia Euromediterranea delle arti, avrà il finissage con l’artista sabato 16 alle ore 19.00, presentata dal critico stesso Prestigiacomo, accompagnata dal direttore artistico dell’evento, il dr Gennaro Galdi e dalla presidente di Art Events: la dott.ssa Letizia Prestigiacomo. Una parte dei proventi della vendita dei quadri della mostra di Roudbaraki, a chiusura della mostra, saranno devoluti alla stessa onlus per i malati terminali di tumore, presieduta dal dr Mario D’Agostino. Vanecha Roudbaraki – scrive il critico prof Maria T Prestigiacomo in seno al prestigioso catalogo- porta nella città del sole e nella perla del Mediterraneo, la forza e la luce ed il calore del sole della sua terra, mai dimenticata, nonostante l’artista viva a Parigi. Le sue cromie sono accese e vive e traducono una notevole forza espressiva ed un passionale impeto che è quell’impeto di riscatto, nell’arte, di una condizione femminile medioorientale in cui le donne hanno, spesso, un clichè: quelle di esseri remissivi ed umili. Pertanto, la pittrice ormai francese, ribalta l’immagine interiorizzata sulle donne dell’antica Persia e si presenta con tutta la sua audacia , con tutta la sua voglia di governare il mondo e la vita con la sua forza espressiva, con la sua mano attenta ma impulsiva e sicura e determinata a creare ciò che si prefigge di creare. Ottimo il rapporto tra segno e significato tra significante e significato: il suo pensiero si traduce sulle tele con opere di estrema bellezza, decorative ma profonde e tecnicamente attente a scandagliare le luci del giorno e della notte di eros e thanatos del mare e dell’Etna, opere di intensa luce che ci illuminano d’immenso….” Roudbaraki a partecipato a numerose esposizioni. La mostra reca l’egida del Comune di Taormina, ed è stata voluta dall’assessore alla cultura Dott.ssa Antonella Garipoli che ha creduto fortemente nella proposta dell’evento che reca il sigillo dell’Accademia Euromediterranea delle Arti. Al vernissage, in rappresentanza del Comune era presente il Consigliere Pina Raneri. La Roudbaraki ha al suo attivo numerose mostre personali in Francia ed all’estero: ricordiamo quelle di Miami River Art Fair e di di Londra: la partecipazione alla London Art Biennale Chelsea Old Tow hall, 2013 e nel 2012, le sue Mostre al Centre Zoorastrien di Parigi ed al Grand Palais . In Italia, ha esposto a Firenze, Roma ed altre città d Italia, inoltre, in Cina sono presenti le sue opere in numerose città cinesi. A Londra, la pittrice è stata presentata dal critico prof Maria Teresa Prestigiacomo che ha curato le interviste con la BBC. Hanno scritto di Roudbaraki numerosi giornalisti, nel mondo. Critici di notevole spessore si sono interessati alla sua pittura, come Gèrard Xuriguera, Jean-Luc Chalumeau, ed attualmente della sua arte, In Italia, si interessa, come prefatore dei suoi preziosi cataloghi ed Art Promoter, il critico Maria Teresa Prestigiacomo .
La mostra chiuderà i battenti il giorno 24 marzo. Gli orari di apertura della sala sono: 16-19.30.

Leave a Response