Taormina. Il Pd sosterrà Mario Bolognari

TAORMINA. Nella Perla dello Jonio si va verso la candidatura a sindaco di Mario Bolognari, esponente del Pd e promotore del comitato “Orizzonte 2020”, attivo da qualche tempo nell’organizzazione di incontri pubblici su temi di grande interesse. Una differenziazione non da poco perché se le cose andranno come sperano i protagonisti della vicenda, tra una quindicina di giorni sarà ufficializzato il ritorno in campo di Bolognari ma non come candidato ufficiale del Pd, che invece lo sosterrà con una propria lista, ma come leader di una coalizione più ampia composta anche da altri partiti, gruppi e movimenti. Il Pd ha scelto dunque di camminare al fianco di Bolognari così come ribadito al termine dell’assemblea che si è svolta ieri pomeriggio, alla presenza, tra gli altri, del coordinatore cittadino Cristian Coslovi e dei consiglieri comunali Piero Benigni e Sergio Cavallaro. “La scelta di sostenere una candidatura credibile e autorevole – ha commentato Cavallaro – non nasce da un atteggiamento di presunzione o di snobismo ma è frutto di una corretta interpretazione della nuova legge elettorale. Il percorso che si deve intraprendere non è più quello di mettere insieme tante liste per fare numero e poi, magari all’ultimo momento, tirare fuori il nome di un candidato a sindaco. Occorre invece – prosegue Cavallaro – partire da una candidatura forte e poi costruire attorno una coalizione altrettanto credibile”. L’assemblea del Pd nei prossimi giorni nominerà una delegazione che accompagnerà Bolognari in questo percorso di creazione della compagine. Tra i principali interlocutori del Pd, come confermato dallo stesso Cavallaro, ci sarà sicuramente l’Udc di Mario D’Agostino. “Mi sembra la scelta più logica – ha concluso Cavallaro – visto anche il risultato ottenuto insieme alle ultime elezioni regionali. L’Udc sarà sicuramente un nostro interlocutore privilegiato”.

Leave a Response