Taormina. Riuscito l’intervento su Sofia. La bambina sta bene.

TAORMINA – E’ pienamente riuscito l’intervento a cui è stata sottoposta la piccola Sofia Siligato, la bambina taorminese di tre anni affetta da una grave forma di scoliosi. La complessa operazione è stata eseguita dal prof. Picetti in un ospedale americano nella giornata di ieri. L’intervento è iniziato alle 7 del mattino e si è concluso alle 16. Adesso Sofia, come da prassi, si trova in sala rianimazione dove dovrà restare per 48 ore. La prognosi non è ancora sciolta, ma la bambina reagisce agli impulsi, ed è stata ingessata per evitare che si muova. Ai genitori, Davide e Martina, hanno consegnato una camera attigua alla sala rianimazione dove possono vedere la bambina attraverso un vetro. Da qui potranno seguire Sofia giorno e notte. Pieni di gioia i genitori  che lo scorso 16 dicembre sono partiti in volo verso la California rincorrendo il sogno di una vita normale per la loro piccola. L’intera Sicilia, e in particolare la riviera jonica, si era mobilitata nei mesi scorsi per aiutare Sofia: mettendo in moto la macchina della solidarietà sono stati raccolti 130mila euro. La somma ha permesso alla bambina di sottoporsi al costoso intervento. Commosso alla notizia anche Antonio Faraci, presidente del comitato “Un sorriso per Sofia “ che ha sovrinteso la raccolta fondi che ha voluto ringraziare quanti con il loro contributo hanno reso possibile tutto questo.

Leave a Response