Taormina. Amministrative, Bolognari incontra i sostenitori

TAORMINA – A sei mesi dalle amministrative lo scacchiere politico a Taormina appare piuttosto confuso. Esclusa quella di Eligio Giardina, nessuna candidatura a sindaco è stata ufficializzata. In casa Pd Mario Bolognari sta sondando il terreno e gli umori. L’ex primo cittadino vorrebbe tornare in campo, di questo non ne fa mistero, ma solo a determinate condizioni. Tra riunioni più o meno ufficiali, alleanze ipotizzabili, Bolognari ha incontrato i suoi sostenitori all’Oratorio dei Salesiani di Taormina. Ad ascoltarlo c’erano 40 persone, quasi tutti sostenitori del partito. Tra i partecipanti  a sorpresa anche Salvo Cilona (Grande Sud), Vittorio Conti (Grande Sud), Salvatore Valerioti e la vicepresidente dell’Associazione “Imprenditori per Taormina”, Alessandra Caltabiano.  Assente invece l’ex assessore provinciale alla Cultura, Mario D’Agostino la cui eventuale candidatura a sindaco potrebbe mettere in difficoltà Bolognari. L’ex primo cittadino ha parlato al pubblico da candidato a sindaco:” Ho la ricetta giusta per rilanciare questa città”. Ci va cauto però il coordinatore locale Pd Cchristian Coslovi: “Bolognari ha fatto un’ottima esposizione delle linee-guida del suo programma. Il Pd valuterà democraticamente in assemblea la disponibilità a candidarsi da parte dello stesso Bolognari”. Ma allo stesso tempo Coslovi ammette:  “Attualmente non ci sono nella nostra area altre figure forti che si sono fatte avanti”. Sull’eventuale candidatur di Bolognari dunque l’ultima parola spetta al partito e alla gente magari durante l’assemblea del partito che si terrà dopo il 25 novembre.

Leave a Response