Taormina. Stangata Imu sulle seconde case e sulle attività economiche

TAORMINA – Se le casse del Comune sono in default, l’amministrazione corre subito ai ripari per appianare i conti. La soluzione, neanche a dirlo, graverà sulle tasche dei cittadini e dei commercianti. Il Consiglio comunale ha infatti approvato la manovra che prevede l’aumento dell’aliquota Imu sulle seconde case e sui locali che sono sede di attività economiche nella Città del Centauro. Una vera e propria stangata: il balzello lieviterà dal 7,6 x 1000 al 10,6 x 1000. La proposta avanzata dalla giunta del sindaco Mauro Passalacqua è stata approvata con soli 2 voti favorevoli, quelli dei consiglieri Pdl, Fiero Messina e Agostino Di Pietro. Il resto del Civico Consesso si è astenuto. Il malcontento tra i taorminesi è comprensibilmente alle stelle. Ma Palazzo dei Giurati si difende sostenendo che l’aumento del balzello era l’unico modo per far quadrare i conti in una fase economica estremamente delicata per l’ente che naviga in acque nere… I DETTAGLINEL TG90 DI OGGI, 2 NOVEMBRE

Leave a Response