Giardini Naxos. Chirugia oncologica: esperti e specializzandi a confronto

Giardini Naxos – “La chirurgia oncologica futuribile” in Sicilia si apre alla nuova frontiera delle cellelule staminali, dagli specializzandi agli esperti. Questo è quanto emerso nel corso di una giornata di formazione promossa dalla società italiana di chirurgia oncologica che si è svolta  presso la sala congressi dell’Hotel Hilton di Giardini Naxos. Un vero e prprpio dibattito scientifico sulle prospettive della chirurgia oncologica nella sanità siciliana. Presidente del corso, il prof. Francesco Basile. Protagonisti i giovani delle scuole di specializzazione in chirurgia dell’Università degli Studi di Catania e Messina i quali si sono confrontati con dei maestri di fama nazionale e internazionale sulle diverse tecniche di intervento.0A fare gli onori di casa il professore Vincenzo Panebianco, Direttore del dipartimento oncologico dell’ospedale San Vincenzo di Taormnia. (Intervista) Tra gli argomenti di assoluta attualità al centro del programma scientifico: La chirurgia del tumori gastrici, la chemioipertermia intraperitonale, la chirurgia della tiroide e quella del carcinoma colorettale. NEL TG90 DI OGGI LE INTERVISTE AL PROF. VINCEZO PANEBIANCO, PRIMARIO DI CHIRURGIA ONCOLGICA AL SAN VINCENZO E AL PROF MATTEO CANNIZZARO, DIRETTORE DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE DI CHIRURGIA GENERALE DELL’UNIVERSITA’ DI CATANIA  

Leave a Response