Roccalumera. Nuovo stop al Bilancio. Santisi nominato vicesindaco

ROCCALUMERA – Ancora un nulla di fatto in consiglio comunale per l’approvazione del bilancio di previsione 2012. Ma questa volta non è stato uno scontro politico a determinare lo slittamento dell’approvazione. Si è deciso infatti di ritirare la proposta di deliberazione alla luce di una nota trasmessa dal responsabile dei servizi finanziari, Luciano Scala, secondo cui si rende necessaria una modifica allo strumento di previsione in virtù di nuovi debiti emersi nel corso di una recente ricognizione effettuata dagli uffici comunali. Circa 250mila che dovranno essere coperti, molto probabilmente, agendo sulla leva fiscale e in particolare sulle aliquote Imu. Ogni decisione in tal senso, comunque, è stata rinviata ai prossimi giorni, dopo un attento esame della situazione. Di tempo, però, non ne è rimasto molto perché il bilancio va approvato entro il prossimo 31 ottobre, pena lo scioglimento del consiglio comunale. Secondo il capogruppo di Roccalumera nel Cuore, Giuseppe Campagna, questa l’ennesima dimostrazione di uno scollamento evidente all’interno dell’amministrazione comunale. In apertura di seduta il sindaco Gianni Miasi aveva commentato le dimissioni del vicesindaco Rosario Foscolo. “Dimissioni che non commento sul piano politico – ha detto Miasi – perché ci sarà modo di farlo in altre occasioni e non è questa la sede adatta. Sul piano umano, però – ha aggiunto Miasi – non posso nascondere di essere molto dispiaciuto perché dopo 9 anni pensavo di concludere assieme all’assessore Foscolo questo percorso politico”. Miasi ha comunicato di aver assegnato, d’accordo con il resto della Giunta, la delega di vicesindaco all’assessore Francesco Santisi. Il primo cittadino ha poi spiegato la situazione dei nuovi debiti riscontrati dell’ufficio finanziario, chiedendo la collaborazione del consiglio comunale per cercare una soluzione atta ad evitare un aumento di tasse per i cittadini. Dalla relazione del ragioniere Scala, però, non emergerebbero margini di manovra sufficienti, e l’aumento dell’Imo sembra l’ipotesi più probabile per riequilibrare il bilancio.

Leave a Response