Roccalumera. Si è dimesso il vicesindaco Rosario Foscolo

ROCCALUMERA. Il vicesindaco di Roccalumera Rosario Foscolo ha rassegnato le proprie dimissioni. A dare comunicazione della lettera depositata all’ufficio protocollo è stato il presidente del Consiglio, Antonio Garufi, aprendo ieri sera i lavori del civico consesso. “Vi sono varie ragioni che mi spingono a prendere questa decisione – ha scritto Foscolo – prima fra tutte la convinzione di essere diventato inadeguato rispetto ad un modo di fare politica che non condivido, che non comprendo e soprattutto che non mi appartiene”. A parere dell’ex vice sindaco, “l’azione amministrativa del Comune, in questo secondo mandato elettorale, è stata frenata, quasi completamente bloccata, pochi incontri, qualche riunione di maggioranza, nessun obiettivo programmatico capace di dare risposta alle tante aspettative della nostra collettività”. “Mi preme fare un distinguo – ha aggiunto Foscolo – fra la prima amministrazione Miasi–Foscolo, in cui sono stati raggiunti importanti risultati, che ha proiettato la  nostra comunità verso un processo di crescita largamente riconosciuto nella campagna amministrativa del 2008 che ci ha visto vincenti con un affermazione elettorale netta e decisa, e quella attuale, targata fortemente Miasi–Santisi, in cui si sono invece evidenziate incapacità di programmazione, con  scelte non condivise e prive di quel minimo senso di razionalità che deve essere proprio di un amministrazione che guarda al futuro”. Foscolo ha posto poi l’accento sulla classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. “Altra ragione che ha determinato questa mia decisione, è una circostanza che mi ha fatto riflettere molto e che ancor oggi non riesco a spiegarmi. Non capisco perché, a me ed a buona parte della giunta – ha scritto Foscolo rivolgendosi a Miasi – ci hai tenuto nascosto un fatto che sarebbe stato giusto comunicarci quali soggetti direttamente interessati. Mi riferisco a quella richiesta di atti avanzata dalla Polizia Tributaria che su incarico della Corte dei Conti sta svolgendo un accertamento a carico della nostra amministrazione, forse su presunte irregolarità derivanti da una delibera di giunta dell’agosto 2010. Mi spiace, ma proprio questo non sono riuscito a superarlo – ha aggiunto Foscolo – ed è servito a colmare la misura”.

Leave a Response