Taoarte. Lomabrdo: “Nessuna mistificazione, i documenti mi danno ragione”

TAORMINA – La pronta replica del sindaco di Taormina e presidente del comitato Taoarte Mauro Passalacqua  sui contributi agli enti privati non ha soddisfatto il consigliere provinciale Giuseppe Lombardo che oggi rilancia le accuse nei confronti dei vertici della kermesse. L’esponente di sicilia vera, documenti alla mano, aveva accusato il comitato di aver versato 200mila euro alle società che hanno organizzato i concerti durante l’ultima stagione di Taormina arte. Concerti per i quali – aveva specificato Lombardo – nonostante le somme concesse si pagava il biglietto d’entrata. Le società in questine avevano dunque incassato oltre ai contributi anche i proventi dei ticket. Passalacqua però, pur ammettendo che in effetti dei contributi ai priva c’erano stati, in un’intervista alla nostra emittente aveva specificato che si trattava dell’irrisoria cifra di 45mila euro totali – necessari secondo il primo cittadino a risollevare la stagione 2012 palesemente in difficoltà per la cancellazione di alcune serate. Ma Lombardo oggi passa di nuovo al contrattacco, certo dei documenti che gli danno ragione. “Preciso – scrive Lombardo in una nota –  che sui contributi destinati ai privati per i concerti e per gli spettacoli teatrali, la decisione del Comitato Taormina Arte, n° 10 del 2 agosto 2012, recita testualmente:  “… di partecipare alla realizzazione degli spettacoli sopra meglio individuati con un contributo finanziario rispettivamente di € 45.000,00… NEL TG90 DI OGGI 10 OTTOBRE, IL SERVIZIO INTEGRALE E I DETTAGLI SULLE SPESE DEL COMITATO

Leave a Response