Nizza. “Lungomare pericoloso”, minoranza interroga il sindaco

NIZZA – Manto stradale dissestato e auto a velocità sostenuta. La minoranza consiliare ha presentato un’interrogazione al sindaco per segnalare alcune problematiche riguardanti il lungomare. Il documento di “Cambia Nizza” prende le mosse dall’ordinanza sindacale con cui nel dicembre scorso è stato modificato il piano viario della cittadina jonica, con l’istituzione del senso unico di circolazione in direzione Messina-Catania sulla via Umberto I, dalla via Aldo Moro sino al confine con il Comune di Roccalumera. Una decisione che, nonostante la diffidenza dei commercianti, si è rivelata positiva sotto il profilo della viabilità, evitando i “tradizionali” ingorghi estivi sulla Statale. In virtù di tale provvedimento, sul tratto parallelo di lungomare sono stati rimossi i dossi rallentatori di velocità. “I veicoli – hanno spiegato i cinque consiglieri di minoranza – spesso percorrono questo tratto di strada a velocità sostenuta provocando situazioni di pericolo in quanto la strada interessa una zona densamente abitata ed in cui è presente un istituto scolastico”. Secondo il gruppo di opposizione, quindi, è “indispensabile ed urgente risolvere tale criticità”. La minoranza, nell’interrogazione, evidenzia inoltre le condizioni problematiche del mano stradale che risultato “dissestato in molti punti”. Carmeo Campailla, Antonietta Cintorrino, Giacomo D’Arrigo, Francesco Briguglio e Alessia Coledi chiedono al sindaco Giuseppe Di Tommaso quali “provvedimenti intenda adottare l’amministrazione comunale per garantire l’incolumità e la sicurezza dei cittadini che transitano nella zona in questione”. L’interrogazione è stata presentata all’attenzione del sindaco, del presidente del Consiglio comunale, Carmelo Rasconà, del capogruppo di maggioranza Alessandro Interdonato e dell’assessore comunale delegato. L’opposizione ha chiesto risposta scritta e che la discussione venga inserita all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.

Leave a Response